Menú

IL RESTAURO DELLA RED TOWER DI MELLIEĦA

Il Restauro della Torre di Sant’Agata a Malta, nota come Torre Rossa di Mellieħa, è in fase di completamento. Chiraema ha effettuato la consulenza in cantiere per il restauro della facciata, consigliando i migliori prodotti e le soluzioni adeguate per il rifacimento di questo sito storico, tesoro nazionale del Patrimonio Maltese.

I prodotti utilizzati – ISOPLAST 581 (Microemulsione consolidante), PRIMER SILOX (Sottofondo ancorante silossanico), KOMPASILOS (Rivestimento acril-silossanico in pasta ad effetto compatto) – hanno delle caratteristiche peculiari, grazie alla presenza dei silossani associati alla tecnologia acrilica:

  • durabilità della finitura
  • elevata tenuta del colore nel tempo, testata anche per gli ambienti marini, grazie al potenziamento con Tecnologia COLORESIST
  • additivazione con Tecnologia ANTI-ALGA: protezione contro i microrganismi e contro la crescita di alghe e muffe
  • elevata protezione dagli agenti atmosferici, dalle efflorescenze saline, dalla salsedine, dall’inquinamento, da sgretolamenti dovuti alla penetrazione di acqua
  • elevata resistenza meccanica, al lavaggio, agli sbalzi termici, ai raggi UV, all’invecchiamento e agli alcali
  • elevata permeabilità al vapore e ottima traspirabilità
  • ottima idrorepellenza (effetto goccia)

In generale, quando si tratta di siti storici, esposti alle intemperie e agli agenti atmosferici, in prossimità del mare, soggetti all’azione corrosiva della salsedine, dell’umidità e del vento, è necessario valutare con cura e attenzione una serie di elementi al fine di assicurare un ottimo e duraturo risultato. Per arrivare alla definizione delle problematiche e dei prodotti da indicare, i tecnici Chiraema hanno proceduto per fasi:

  • DIAGNOSI – si trattava di trovare una soluzione per il rifacimento del rivestimento esterno della Torre, esposto all’attacco degli agenti atmosferici (soprattutto salsedine, vento, umidità e pioggia) e dei raggi UV. Il mix di questi elementi nel tempo ha accelerato il degrado dell’edificio e in particolare degli strati superficiali delle murature (c.d. strati di sacrificio) esposti alle intemperie che hanno provocato macchie, alonature, sgretolamenti, rigonfiamenti, deterioramento dell’intonaco, abrasioni, scolorimento, efflorescenze saline e accumulo di umidità diffusa tipica del clima marino. In particolare, sono la salsedine e il vento che degradano gli edifici maggiormente poiché il cloruro di sodio sciolto nell’acqua (salsedine) penetra all’interno dei materiali, attivando un’azione disgregante nei confronti della muratura; il vento accelera questo processo, dando maggiore forza all’azione aggressiva della salsedine.
  • STRATEGIA D’INTERVENTO – il secondo stadio ha visto il coinvolgimento attivo dei Laboratori Chiraema e dei tecnici che hanno stabilito le fasi e le attività da svolgere per la pulitura, il recupero e la preparazione dei supporti, il tipo di ciclo applicativo e la messa in tinta a campione.
  • SCELTA DEI PRODOTTI – dal sopralluogo e dall’analisi successiva, sono stati individuati i prodotti sopracitati, ideali per il tipo di intervento richiesto.

Per maggiori informazioni sui prodotti, è possibile consultare le schede tecniche sul sito www.chiraema.it alla sessione “Prodotti”.

Chiraema si pone come partner dei propri clienti per la perfetta realizzazione dei loro progetti, adeguandosi e rendendosi flessibile per soddisfare le diverse esigenze. Per ricevere la nostra consulenza in cantiere, scrivere a info@chiraema.it o chiamare il numero 0923947363. I nostri tecnici saranno a vostra completa disposizione.

 

IL RESTAURO DELLA RED TOWER DI MELLIEĦA

Il Restauro della Torre di Sant’Agata a Malta, nota come Torre Rossa di Mellieħa, è in fase di completamento. Chiraema ha effettuato la consulenza in cantiere per il restauro della facciata, consigliando i migliori prodotti e le soluzioni adeguate per il rifacimento di questo sito storico, tesoro nazionale del Patrimonio Maltese.

I prodotti utilizzati – ISOPLAST 581 (Microemulsione consolidante), PRIMER SILOX (Sottofondo ancorante silossanico), KOMPASILOS (Rivestimento acril-silossanico in pasta ad effetto compatto) – hanno delle caratteristiche peculiari, grazie alla presenza dei silossani associati alla tecnologia acrilica:

  • durabilità della finitura
  • elevata tenuta del colore nel tempo, testata anche per gli ambienti marini, grazie al potenziamento con Tecnologia COLORESIST
  • additivazione con Tecnologia ANTI-ALGA: protezione contro i microrganismi e contro la crescita di alghe e muffe
  • elevata protezione dagli agenti atmosferici, dalle efflorescenze saline, dalla salsedine, dall’inquinamento, da sgretolamenti dovuti alla penetrazione di acqua
  • elevata resistenza meccanica, al lavaggio, agli sbalzi termici, ai raggi UV, all’invecchiamento e agli alcali
  • elevata permeabilità al vapore e ottima traspirabilità
  • ottima idrorepellenza (effetto goccia)

In generale, quando si tratta di siti storici, esposti alle intemperie e agli agenti atmosferici, in prossimità del mare, soggetti all’azione corrosiva della salsedine, dell’umidità e del vento, è necessario valutare con cura e attenzione una serie di elementi al fine di assicurare un ottimo e duraturo risultato. Per arrivare alla definizione delle problematiche e dei prodotti da indicare, i tecnici Chiraema hanno proceduto per fasi:

  • DIAGNOSI – si trattava di trovare una soluzione per il rifacimento del rivestimento esterno della Torre, esposto all’attacco degli agenti atmosferici (soprattutto salsedine, vento, umidità e pioggia) e dei raggi UV. Il mix di questi elementi nel tempo ha accelerato il degrado dell’edificio e in particolare degli strati superficiali delle murature (c.d. strati di sacrificio) esposti alle intemperie che hanno provocato macchie, alonature, sgretolamenti, rigonfiamenti, deterioramento dell’intonaco, abrasioni, scolorimento, efflorescenze saline e accumulo di umidità diffusa tipica del clima marino. In particolare, sono la salsedine e il vento che degradano gli edifici maggiormente poiché il cloruro di sodio sciolto nell’acqua (salsedine) penetra all’interno dei materiali, attivando un’azione disgregante nei confronti della muratura; il vento accelera questo processo, dando maggiore forza all’azione aggressiva della salsedine.
  • STRATEGIA D’INTERVENTO – il secondo stadio ha visto il coinvolgimento attivo dei Laboratori Chiraema e dei tecnici che hanno stabilito le fasi e le attività da svolgere per la pulitura, il recupero e la preparazione dei supporti, il tipo di ciclo applicativo e la messa in tinta a campione.
  • SCELTA DEI PRODOTTI – dal sopralluogo e dall’analisi successiva, sono stati individuati i prodotti sopracitati, ideali per il tipo di intervento richiesto.

Per maggiori informazioni sui prodotti, è possibile consultare le schede tecniche sul sito www.chiraema.it alla sessione “Prodotti”.

Chiraema si pone come partner dei propri clienti per la perfetta realizzazione dei loro progetti, adeguandosi e rendendosi flessibile per soddisfare le diverse esigenze. Per ricevere la nostra consulenza in cantiere, scrivere a info@chiraema.it o chiamare il numero 0923947363. I nostri tecnici saranno a vostra completa disposizione.